Comunicati stampa

logoM

Piazza della Vittoria 2, 36065 Mussolente (VI) Tel. 0424 578402 - Fax. 0424 878344 - c.f. e p. iva: 00262470248 - PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

documento Celebrato l’anniversario della strage che nel 1797 costò la vita a cinque persone a Mussolente Popolari

Di 134 download

Scarica (doc, 17 KB)

005_18 Anniversario 2 febbraio 2018.doc

Prossimamente sarà realizzato un opuscolo informativo per gli studenti delle elementari

e medie per raccontare le vicende di quel 2 febbraio di 221 anni fa.

 

Un week end all’insegna della commozione e del ricordo. E’ quello che si è appena concluso a Mussolente dove l’amministrazione comunale per il secondo anno consecutivo si è fatta promotrice di alcune iniziative per celebrare l’anniversario della strage compiuta dalle truppe napoleoniche guidata dal Generale André Massena proprio a Mussolente nei pressi della villa Soderini Drigo sul Monte del Supplicio.

Ricorreva infatti lo scorso 2 febbraio il 221mo anniversario di quella strage, avvenuta nel 1797, durante la Campagna d’Italia, quando cinque contadini (Orso Baldissera di anni 33, Giuseppe Fontana, 34, Francesco Guadagnin, 60, Andrea Polo, 48, e il figlio Sgualdo appena diciottenne) – quattro misquilesi ed uno di Romano d’Ezzelino - furono giustiziati dai francesi solo perché volevano difendere le loro case.

Una storia quasi sconosciuta fino a pochi anni fa e che prima l’associazione Vita Nova ed ora l’amministrazione comunale di Mussolente, assieme al “Comitato per le celebrazioni storiche della Milizia Veneta” e l’associazione “Croce reale – Rinnovamento nella tradizione” sta cercando di promuovere per diffonderne la conoscenza, soprattutto tra i misquilesi.

Sono pertanto state organizzate due iniziative: giovedì 1 febbraio alle ore 20.45 presso la sala consiliare del Comune di Mussolente, si è tenuto l’incontro pubblico su “Le insorgenze nelle Venezie” con il dottor Michele Brunelli e con Ettore Beggiato autore di “1809: l’insorgenza veneta”.

Quindi, sabato 3 febbraio alle ore 10.00 si è tenuta la commemorazione dell’eccidio con una Messa celebrata da monsignor Manuel Fabris presso il Santuario Madonna dell’Acqua a Mussolente alla quale è seguita una sfilata storica fino al piazzale adiacente alla Malga Rossa di fronte al cannone della 1° Guerra mondiale con delegazioni del I° Reggimento Veneto Real e degli Schutzen tirolesi.

Qui si è tenuto l’alzabandiera e gli onori ai Caduti e a seguire l’intervento dell’assessore alla cultura, Gianluca Donanzan, quello di Omar Busbani dell'associazione culturale "rinnovamento nella tradizione" e del Comandante del Reggimento Veneto Real Alberto Montagner. Infine, la sfilata di ritorno verso il Santuario con il cerimoniale del saluto tra i rappresentanti della Fanteria e gli Schutzen.

Continuiamo con questi appuntamenti a ricordare una storia poco nota tra i cittadini di Mussolente. Celebrare l’anniversario della strage del 2 febbraio del 1797 è l’occasione per rendere onore a tutti i caduti, di tutte le guerre e di tutte le bandiere – ha ricordato l’assessore alla cultura, Gianluca Donanzan -. Questo percorso culturale proseguirà anche in futuro. Abbiamo infatti intenzione non solo di continuare anche il prossimo anno con queste celebrazioni, ma anche di realizzare, in collaborazione con gli storici, un opuscolo informativo da consegnare agli alunni delle scuole elementari e medie per far loro conoscere quella storia che è costata la vita a quattro misquilesi ed uno di Romano d’Ezzelino e, indirettamente, la storia del popolo venete e le sue origini”.

SIT Mussolente

sit icon

Alto Trevigiano Servizi - ATS

image001

Siti tematici

image preview 300x155

Carta Identità Elettronica

131208118 0362f0d2 7d6e 4d4b a47b 2bde1222f2ea

logo free wifi2015

Calendario Eventi

Nessuna evento nel calendario
Dicembre 2018
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione accetta il loro uso. Guarda nel dettaglio i termini della legge privacy policy.

  Accetto i cookies per questo sito.
EU Cookie Directive Module Information